Non potete cancellare i bambini – No art.5

11947712_10154015472424179_7209860112134918645_o

Mi chiamo Marius ed ho 12 anni. E vado a scuola e frequento la terza media. E da 5 anni abito in una occupazione che è la mia casa. I miei compagni di classe non mi considerano diverso e anzi sono curiosi quando gli parlo del posto dove vivo, e poi quando gli parlo del campo di calcio che hanno fatto i nostri genitori e noi siamo contentissimi soprattutto io perchè amo il calcio. Io mi sento molto bene qui in questa occupazione che si chiama Metropoliz, perché ho tutti i parenti accanto e non ho paura. E sento che insieme possiamo lottare contro l’articolo 5. E l’altro nostro comitato si chiama Popica, hanno fatto per noi una stanza e l’hanno decorata e là dentro ci aiutano a fare i compiti e fatichiamo di meno. E andiamo meglio con la scuola e facciamo contenti i professori e possiamo essere promossi e questo ci aiuta nella nostra vita. Perché mio padre quando era piccolo non è andato a scuola perché i miei nonni non lo hanno fatto andare perché doveva lavorare, ma poi quando lo volevano mandare non l’hanno lasciato andare perché era troppo grande e quindi non sa ne leggere ne scrivere e mi ha detto che senza scuola è molto pesante per la vita e quindi se l’articolo 5 non vuole che noi occupiamo e non andiamo a scuola tutto è perduto.

E poi ho sentito che l’articolo 5 vuole che noi non possiamo avere la residenza, se noi non possiamo avere queste cose tutti quelli che occupano sono perduti. Ci sono tanti bambini piccoli e quindi non ci potete cacciare via perché questa adesso è la nostra casa, tutti noi che abitiamo qui in Metropoliz veniamo da tanti paesi diversi. Noi tutti abbiamo formato una famiglia e se voi ci volete cacciare non potete perché noi uniremo le nostre forze costi quel che costi. Voi con l’articolo 5 non ci potete cacciare perché questa è la nostra casa e nessuno non ci sgombera perché noi abbiamo il diritto a restare per sempre. Forza Metropoliz.

Stop articolo 5

Marius Dumitru

www.abitarenellacrisi.org

Un libro che ci racconta

Un libro che ci racconta

5x1000

×