11-9-2009: DIRITTO ALLA CASA

Venerdì 11 settembre 2009, si è svolta a Roma una manifestazione per il diritto alla casa e contro i recenti sgomberi di alcune occupazioni a scopo abitativo. Abbiamo deciso di prendervi parte perché crediamo nel diritto ad avere una sistemazione degna e non possiamo accettare di rimanere in silenzio di fronte le incoerenti e scellerate politiche abitative delle giunte capitoline che si sono alternate negli ultimi decenni. Crediamo che in una città come Roma, dove quotidianamente sorgono interi nuovi quartieri per il profitto dei soliti pochi, non sia più accettabile che decine di migliaia di persone non abbiano un tetto sotto cui ripararsi. In questo contesto ci è sembrato anche giusto essere fortemente critici verso quella che è e sarà la politica dei “villaggi della solidarietà” per noi rom. Non possiamo accettare che si continui sulla strada dei ghetti etnici che, negli ultimi vent’anni, è stata peculiarità della sola Italia nell’intero contesto europeo.

Abbiamo diritto alla casa, non a inaccettabili container recintati.

Esprimiamo qui la nostra totale solidarietà a quanti sono stati sgomberati in questi giorni e ai movimenti di lotta per la casa che oggi sono al centro di un’odiosa campagna denigratoria. Crediamo che non possano esistere sgomberi di esseri umani senza una garanzia di alternative degne.

La casa è un diritto di tutti e tutte, anche di noi rom e romnì.

Associazione POPICA ONLUS

Rom e Romnì di via di Centocelle

Un libro che ci racconta

Un libro che ci racconta

5x1000

×